Once Upon A Time, la serie che ha reso (letteralmente) omaggio al grande Walt Disney

C’era una volta una serie televisiva che decise di creare una storia fatta di tanti racconti, forse i più famosi di tutti. Once Upon A Time si prende l’onere e l’onore di celebrare in chiave moderna i grandi classici Disney, dalle prime fiabe sbarcate sul piccolo schermo più di ottanta anni fa, come Biancaneve e Pinocchio, ai più recenti film d’animazione in stile Frozen e Ribelle.

Le radici su cui la Disney affonda le proprie trame, sono state posate in tempi ben più antichi, grazie a fiabe e favole scritte e tramandate da autori, i cui nomi ad oggi non sono così leggendari come uno in particolare: Walt Disney. Il fondatore dell’omonima casa cinematografica ha permesso la realizzazione di innumerevoli produzioni destinate a bambini e ragazzi, che hanno reso grandi quelle storie che altrimenti sarebbero rimaste relegate all’interno di libri o narrazioni orali.

Ed è proprio per questo motivo, per la lungimirante idea iniziata da Disney, che Once Upon A Time decide di basare tutte le fiabe citate sul modello narrativo creato da lui. È infatti risaputo che nel corso degli anni, le storiche fiabe sono state trasportate all’interno dei media sotto forma di diverse versioni, come ad esempio La Sirenetta che non si chiama Ariel in tutte le storie e che non ha necessariamente i capelli rossi. Nella serie però il suo personaggio viene rappresentato con queste caratteristiche, così come tendenzialmente gli altri protagonisti: Belle, Peter Pan, Aladdin; tutti raffigurati con le tipiche sembianze Disney.

Fra incalcolabili linee temporali e numerosi personaggi di oggi e di ieri, la serie introduce anche un elemento fondamentale attorno a cui fa ruotare tutte le trame, vale a dire il libro delle fiabe. Il famoso libro del “C’era una volta” che racchiude tutti gli avvenimenti fiabeschi e che apre le porte anche a chi c’è dietro la narrazione, inserendo nello show un ulteriore personaggio, probabilmente il più importante: l’autore.

Durante le puntate, a un certo punto, si inizia a parlare esplicitamente di questa figura, del suo compito e di chi ha rivestito questo ruolo negli anni. L’autore non viene descritto come un singolo individuo, bensì come un lavoro, a lui viene affidata una grande responsabilità: “…documentare, assistere ai più importanti eventi di tutti i tempi e poi registrarli in favore dei posteri, è un lavoro che va avanti da millenni; dall’uomo che guardava le ombre danzare sulle mura delle caverne e ha sviluppato un’intera filosofia, ai drammaturghi che hanno raccontato storie in poesia e a un uomo di nome Walt.”

Lo stesso Walt che morì nel dicembre del 1966, periodo in cui, all’interno della serie, incomincia la carriera di autore Isaac, un personaggio ricorrente che ci svela i retroscena di questo mestiere.

In modo velatamente esplicito, viene così reso omaggio al padre della cinematografia infantile, grazie al quale centinaia di meravigliose storie sono diventate dei monumenti della cultura popolare.

All’interno dello show l’autore è colui che racconta ciò che vede, le avventure a cui assiste e le riporta all’interno di un libro per permettere a chi vivrà nel futuro di conoscere altri mondi e altre realtà che, magiche o meno, hanno sempre qualcosa in comune con la nostra. Walt viene riconosciuto come il primo vero autore che inizia a trascriverle, senza creare nulla da zero, semplicemente permettendo a queste storie di persistere nel tempo e nella memoria di chi ne entra a contatto, svolgendo in modo più suggestivo, lo stesso compito del nostro Walt Disney.

Un produttore cinematografico, un regista, un racconta storie che, come nel caso dell’autore, limitandosi unicamente a narrare ha dato una nuova vita a gesta meravigliose, rendendole gloriose e amate.

Grazia Battista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: